Messaggio di errore

  • Deprecated function: The each() function is deprecated. This message will be suppressed on further calls in i18n_book_navigation_set_breadcrumb() (linea 226 di /home/p578580c/public_html/sites/all/modules/i18n_book_navigation/i18n_book_navigation.module).
  • Notice: Trying to access array offset on value of type bool in i18n_book_navigation_preprocess_i18n_book_navigation() (linea 429 di /home/p578580c/public_html/sites/all/modules/i18n_book_navigation/i18n_book_navigation.module).
  • Notice: Trying to access array offset on value of type bool in i18n_book_navigation_preprocess_i18n_book_navigation() (linea 430 di /home/p578580c/public_html/sites/all/modules/i18n_book_navigation/i18n_book_navigation.module).

Azione C.6

Implementazione di ami circolari nella pesca a palangaro di superficie per ridurre il bycatch di C. caretta e la loro mortalità

Lo scopo di questa azione di conservazione è quello di ridurre le catture accidentali, ed il numero di morti associato a queste catture. Molti studi sia fuori dal Mediterraneo hanno confrontato l’utilizzo di ami “circolari” rispetto ai classici ami “J” e hanno dimostrato che gli ami circolari vengono ingeriti con maggiore difficoltà. Questo tipo di ami riduce, da una parte, il numero di tartarughe marine catturate accidentalmente e, dall’altra, risulta di più agevole estrazione dalla bocca delle tartarughe eventualmente catturate, determinandone anche ferite meno gravi.. Uno studio preliminare sull’efficacia degli ami circolari nell’area di studio ha inoltre dimostrato non solo una riduzione dell’impatto per C. caretta ma anche il mantenimento del beneficio economico legato all’attività di pesca, fatto che potrà garantire da parte del settore un’ampia adesione all’azione proposta.

L’azione proposta, intesa come best-practice , prevede il coinvolgimento di 5 barche a palangaro operanti di fronte alla costa ionica calabrese reggina dove si trovano le spiagge di nidificazione. Dopo aver concordato il tipo di amo circolare con i pescatori interessati attraverso le riunioni con il settore della pesca, ad ognuna di queste barche verranno forniti 1500 ami circolari assieme alla lenza e a tutto il materiale tecnico necessario per l’armamento del nuovo attrezzo da pesca (boe, galleggianti, girelle, rivette, luci, ecc).

Una prima fase dell’azione, della durata massima di 2 mesi, prevede il graduale adattamento e la presa di confidenza con il nuovo attrezzo da parte dei pescatori coinvolti, soprattutto per quanto riguarda la tecnica di inserimento dell’esca sul nuovo tipo di amo. In questa fase ed in tutta la prima stagione di pesca i pescatori saranno seguiti da operatori del progetto (circa 4 mesi).

Si prevede che dopo questa fase di adattamento, i pescatori utilizzino i nuovi ami nelle campagne di pesca, compatibilmente con le specie bersaglio e la strategia di pesca di ogni singola barca.

Questa azione prevede la consulenza di esperti del settore dell’ecologia delle tartarughe marine e della pesca.

Stato di Avanzamento

 

Nike Ambassador 10